Per un "Bene" Superiore

Location: Pieve di Molli

Date: March 3, 2018 - March 4, 2018

Chiusura Iscrizioni: March 3, 2018

Guida Evento

*Varie pergamene vengono appese in molte importanti piazze Elaviane*

"Udite Udite, la Signoria di Dorica la Grande annuncia la sua separazione dal Regno del Grifone.

Questo atto, deciso unilateralmente, si rende necessario a causa dell'inoperosità e dell'incompetenza di Re Benedict, nonché delle sue gravi mancanze nei confronti della popolazione della baronia.

A causa infatti degli accadimenti che stanno verificandosi ad Am - Aterec, parte della popolazione di quel territorio è stata trasferita nella Baronia di Dorica, ma nulla è stato fatto per migliorare le difese della città o per alleviare il peso dei profughi sulla sua popolazione.

Noi denunciamo pubblicamente le azioni di Benedict, al quale non viene più riconosciuto il titolo di Re: egli ha dislocato tutte le forze militari del Regno del Grifone lungo i confini dei luoghi in cui dimora, abbandonando di fatto la popolazione di Dorica.

A nulla sono servite le nostre richieste, in risposta alle quali è stato inviato soltanto uno sparuto contingente di venti uomini.

A seguito di questi fatti la baronia ha deciso di separarsi dal regno che l'ha tradita e chiede ai Regni Elaviani di farsi avanti.

Nel quinto giorno del terzo mese del 1118 rappresentanti di tutti i regni Elaviani sono invitati presso la città di Dorica per proporsi come difensori della Baronia. Chi si dimostrerà più in grado di soddisfare i bisogni di Dorica e della sua popolazione avrà la nostra lealtà e potrà contare il blasone di Dorica tra i molti che afferiscono al suo Regno.

Inoltre, per dimostrare che anche nelle difficoltà non ci pieghiamo, nello stesso giorno è indetta la prima Asta delle Meraviglie di Dorica. Durante questo Evento, come in occasione delle vecchie Aste d'Oro, verranno messi in vendita innumerevoli beni adatti a tutte le tasche. Ci saranno merci provenienti dall'estremo Est conosciuto, dal profondo Nord e dall'assolato Sud. Metalli preziosi, gemme rare, armi e armatura di esotica fattura.

Anche il solo ammirare queste merci sarà per chiunque un irrinunciabile piacere. Accorrete numerosi: tutti sono benvenuti.

I governatori della Signoria di Dorica"