Chi siamo

Header

Le Cronache della Rinascita è un’Associazione di Promozione Sociale nata dalla volontà dei suoi soci di realizzare eventi di Gioco di Ruolo dal Vivo (GRV, LARP in inglese) in una campagna continuativa di stampo fantasy.

Grazie all’impegno dello staff e di tutti i soci nel perseguire una filosofia totalmente no profit ci è possibile mantenere gli eventi LARP ad un prezzo pari a quello dei costi vivi e dal 2017 continuiamo a portare avanti le storie del mondo e dei nostri personaggi.

La nostra campagna si articola in 6-7 eventi LARP all'anno, di durata compresa tra i 2 e i 3 giorni: la nostra stagione si apre in febbraio con il primo evento dell'anno, all'interno del quale ospitiamo anche l'Assemblea Plenaria dell'associazione, e si chiude tra novembre e dicembre con un evento invernale da tre giorni. Gli eventi si tengono generalmente in luoghi rurali, come ad esempio case scout o cascine, con possibilità di dormire in location. Anche i pasti sono preparati dallo staff e consumati in gioco, per un'esperienza immersiva: durante gli eventi non dovrete preoccuparvi di niente se non di giocare!

Header

Ma CdR è anche amicizia nella vita reale, gite insieme (come ad esempio l'annuale gita alla fiera di Armi e Bagagli, in cui acquistiamo armi, costumi e suppellettili per rinnovare il nostro magazzino!), feste e condivisione dei momenti importanti delle nostre vite con persone con le quali si è creato un legame di amicizia solido nonostante talvolta le distanze geografiche tra i soci siano notevoli.

Siamo una grande famiglia sempre pronta ad accogliere nuovi membri tra le sue calde ali di Fenice: se vi piace giocare di ruolo, divertirvi in mezzo a un gruppo di amici e passare del tempo immersi nella natura, questo è il posto che fa per voi.

Prossimi Eventi

Durante gli scavi archeologici nella baronia di Raven, il prof. Mercurio e la sua spedizione rinvengono un antico idolo pregno di energia mistica.
L'intervento dell'inquisizione, chiamata dagli stessi archeologi, non si è certo fatto attendere.
Quando questa impone alla spedizione di sigillare gli scavi e andarsene, però, il professore si ribella con veemenza.
Come se non bastasse rapporti degli esploratori, inoltre, indicano che la banda "Dita di polvere", composta da briganti e tagliagole di professione, ha iniziato a setacciare la zona e assaltare i primi rifornimenti nella speranza di sfruttare il conflitto.
In mezzo ai reperti della decaduta civiltà Shuel, superando assalti, intrighi e antiche trappole, gli eroi dovranno cercare di evitare il peggio e cercare di placare il fervore inquisitorio, nella speranza questa spedizione non nasconda più di quanto non stia dando a vedere.